martedì, ottobre 16, 2007

Un riformista X il 20 ottobre

di Filomenoviscido (ospite)

Alla manifestazione del 20 NON ci sarò per questioni logistiche e "di
carattere" ma, dopo aver visto quella di Fini e i 3 milioni del PD,mi auguro che sia un successo.

Strano per un riformista che sogna modelli socialdemocratici e cita piuttosto spesso Carlo Rosselli!?

La questione per quanto mi riguarda è questa:

Odio le manifestazioni fatte contro il proprio governo.
I sostenitori della manifestazione diranno che è una manifestazione per rispettare il programma ma allora anche quella di Fini era una manifestazione sulla "sicurezza".


La realtà mi pare essere questa: RIfondazione e Com Ital stanno perdendo molto consenso tra i movimenti e i trotskisti così hanno tentato l'arma della "retorica manifestaiola" per dare un minimo di soddisfazione al loro popolo che da questo governo non ha ricevuto praticamente nulla di quel che desiderava

quindi non è tanto il contenuto della manifestazione ad interessare me
(e credo neanche Giordano e Diliberto)

Di solito mi auguro il fallimento di queste manifestazioni e , fino a poco tempo fa, anche il ridimensionamento della Sinistra radicale (io facevo il tifo per una scissione di Rifondazione, con i bertinottiani che si innestassero nei DS insieme alla RnP ... tutti nel PSE)

Purtroppo la deriva clerical-centrista e filo-ultracapitalismo in atto in
Italia rende strategico il sostegno ai movimenti della Sinistra radicale anche se , per quanto mi riguarda, sostengono sistemi ormai superati .
Dico "superati" non in quanto comunisti ma in quanto vecchi: nel senso che i comunisti italiani, per me, attualmente sostengono concezioni economiche da socialdemocrazia europea anni 70... valide appunto negli anni 70

visto che i socialisti/socialdemocratici, se sono veramente tali, non accettano l'organizzazione socioeconomica capitalista e visto che attualmente in Italia le uniche forze di un certo rilievo che mantengono viva questa ribellione (nella cultura attraverso l'identità comunista, nella prassi attraverso la socialdemocrazia anni 70) sono le forze della Sinistra radicale, mi sembra NECESSARIO non remare contro queste forze.

Anche i liberali di Sinistra che sono in opposizione ad alleanza di "nuovo conio" dovrebbero sperare nel rafforzamento dell'area della Sinistra radicale (oltre che della propria , si intende)

quindi io spero che la manifestazione abbia grande successo per controbilanciare ed essere complementare al successo PD (anche se la Destra ci mangerà sulla manifestazione)

e per esteso , al punto di deriva centrista e di egemonia culturale destrorsa in cui ci ritroviamo, mi auguro che tutti i cantieri della Sinistra italiana siano forti sia per sostenere l'urto delle Destra sia perchè ciascun cantiere sinistrorso è incompleto(dal mio punto di
vista)... sarebbe masochistico, per quanto mi riguarda, sostenere guerre fratricide


12 commenti:

ladytux ha detto...

@Filo...visto che sei "ospite" io commento alla fine eh? Parla male dei cumunisti pure quassu'! (avevo letto ovviamente)
@ todos, un "senza blog" che facevo lo lasciavo al freddo???
besos rojos
ladytux

filomenoviscido ha detto...

grazie dell'ospitalità lady

preciso che i cantieri da sostenere a "sinistra" sono tre: Costituente Socialitsta, Cosa Rossa, PD


ehi ma non ho mica parlato male dei comunisti (brutti bolscevichi che non siete altro, non falsate la verità :-p )

Skeight ha detto...

Per un attimo mi era venuto un colpo, pensavo fossi tu a non venire alla manifestazione...
Non sono del tutto d'accordo con l'analisi di Filomeno: la manifestazione non è stata organizzata solo dai partiti, ma da vari elementi indipendenti di sinistra (in particolare il manifesto). Vero è che Prc e Pdci ci hanno messo sopra il cappello, così che ora sembra più una manifestazione esclusivamente di partito che di altro.
Ma sulla necessità di rafforzare la cosa rossa siamo del tutto d'accordo

ladytux ha detto...

@filomè..si...ma te risponno dopo, faccio andare avanti i compagni... :D
@skeight...non sono d'accordo nemmeno io, ma dite che le sinistre devono dialogare..., io mi riservo il commento finale (a meno che filomeno non faccia la spola su questo post fino a sabato)
vabè ma se io non vengo, che succede? :D mi sa che vado dal parrucchiere...

besos rojos
ladytux

rigitans ha detto...

grande ladytux e grande filomeno...ma non condivido del tutto. intanto ci tengo a dire che ti ho seguito ma non potevo commentare, ora posso :)

anche io ritengo la sinistra radicale da rinnovare profondamente, e non credo ce la faranno(perchè è vecchia politica), però ion questo momento è l'unca grande formazione politica da sostenere. io vorrei una sinistra altra, meno ideologica e piu pragmatica, che sappia prendere un po' dal liberalismo, un po dal comunismo, un po dall'anarchismo, un po dalla socialdemocrazia.

filomeno cita rosselli. io dico che rosselli avrebbe sostenuto rifondazione, perchè era in conflitto con l idea rivoluzionaria e della dittatura del proletariato, ed accettava l'imprendeitoria e la libertà come concetto(non assoluto). mis embra che gran parte della sinistra alternativa abbia appreso le nozioni di rosselli. il pd invece ha appreso nozioni democristiane, senza volerlo(o forse si). io farei una formaqzione veramente progressista, ma di un nuovo progresso alternativo a quello global capitalista.

filomeno, tu dici che socialisti e socialdemocratici non accettano l'organizzazione capitalista...invece oggi ci sono dentro fino al collo! è proprio questo il problema, per cui non voterò nemmeno morto il futuro partito socialista, che non è altro che un partito di centro laico e leggermente progressista.

la sinistra unita deve essere plurale e federata, fuori falce e martello e innovazione dal basso. i cittadini devono fare la politica, non i vertici. altrimenti la sinistra fallirà piu del pd(a cui gli elettori sono già abituati).

ciao a tutti

mikecas ha detto...

io credo invece che la socialdemocrazia accetti l'organizzazione capitalistica, ma non ogni tipo di organizzazione... e che cerchi quindi di guidare il vapitalismo verso soluzioni piu' egualitarie....
Non credo che la socialdemocrazia proponga strutture economiche alternative completamente al capitalismo, e ormai non lo fa piu' neppure il socialismo, se non come residua speranza di una soluzione asitotica, spostata all'infinito....
Il capitalismo evolvera' verso qualcosa di diverso quando, e solo quando, le condizioni generali lo imporranno, e non sara' una soluzione studiata a tavolino.
Indubbiamente la particolare soluzione sara' anche condizionata dalle spinte delle varie forza sociali, se sapranno quando e come spingere, e non si limeranno ad ululare alla luna....

ladytux ha detto...

@rigitan...non comprendo i due punti sulla sinistra radicale, politica vecchia...La politica che si fa e si chiede (e quindi di linea programmatica del partito) è basata sul concetto base di sinistra: lavoro, welfare, pacifismo e redistribuzione del reddito.
Non mi pare che i due partiti di sinistra radicale chiedano cose "comuniste e/o marxiste" ma siamo arrivati al punto di chiedere cose molto ovvie e molto "costituzionali"
diritto al lavoro, diritti civili e tasse eque.
Il fatto che si debba ringiovanire, non conosco le sezioni di Rc, quelle del Pdci me le sono andata a vedere e a studicchiare un po', giovani ovunque (e praticamente solo giovani) nei vari direttivi e nelle cariche e nelle liste.
Certo Sgobio non è un ragazzino, ma il partito in sè è molto giovane, strutturalmente
di contro rifondazione (nel bene e nel male)ha accolto i movimenti, che altrettanto non sono nomenklatura o antichità.
In più la garanzia del mantenimento di una questione morale non è da poco e da sottovalutare.
Non vedo nel pdci un partito togliattiano, più berlingueriano...
certo che nel momento in cui i ds spostano completamente l'asse politico e le scelte su confindustria e banche...noi siamo iperradicali.
Sulla socialdemocrazia, sono pienamente d'accordo con filomeno, sul socialismo con rigitans. Sono entrambi nel capitalismo più spinto, che non significa diamo l'azienda al popolo o espropriamo le campagne, ma più semplicemente che va bene farsi i cazzi loro ma magari con dignità e senza martoriare gli altri.

I tre cantieri... i ds ormai (imho) erano totalmente sputtanatiavendo abbandonato ogni linea e briciola di sinistra, economicamente MAANCHE in tema di diritti civili che non sono solo i pacs maanche (..scusate ormai vien da sè... ) il "semplice" "ovvio" "cristiano" prendere posizione su Genova e portarlo avanti e non negare una commissione, uno stato laico..e senza maanche, visto che E' scritto sulla COSTITUZIONE e non sul CAPITALE.
queste, fino a 10 anni fa erano OVVIE, oggi non è ovvio nulla a sinistra.
Per cui non sono solo "interessi ed inciuci" è proprio che hanno perso di vista LA SINISTRA
Mussi...mussi bel coraggio, bella iniziativa, ma forse se avesse tenuto la linea invece di iniziare a fare passetti indietro sarebbe stato LUI più nel presente.
Perchè oggi, dopo il pd, la certezza che il governo cadrà (e non per colpa nostra, visto che si sa già che ad esempio Franceschini scenderà dal suo ruolo ed altri nomi...)ogni persona che crede in dei valori di sinsitra deve essere con la sinistra.
che sia comunista che sia socialista che sia anche socialdemocratica. Oggi, io mi accontento di una SINISTRA, rossa e con i valori FERREI, non con fascisti che entrano si sguiscio nel pd. questo ERA un valore o no?
(per cui "chiunque" mette o ha messo paletti oggi è uno stupido..e quando si avrà lo sbarramento si farà la stessa cosa, di corsa con casini ed errori)
Perchè i valori essenziali come diritti e lavoro sono le priorità
Per questo mi stupisco sentendo i diessini (e non i vertici che hanno il loro tornaconto) dire:"no non vengo alla manifestazione".
Se fossero di sinistra, la manifestazione numerosa li rassicurerebbe che FORSE l'ago si possa rispostare di poco a sinistra....e di poco non significa avere lenin al governo!
Chi è un compagno, i compagni dovrebbe sostenerli (e nel compagno includo noi, con vite normali, che ancora crediamo che una virgola di mondo si possa cambiare, a prescindere dallo stemmetto che abbiamo)
E se poi ci raccontiamo la favola di "kilombo" kilombo doveva fare gruppo, perchè DELLE SINISTRE, per quei sette punti sette...
non comunisti non socialisti non radicali (rnp) non mastelliane..
sono sette punti di promesse fatte "DALLE SINISTRE e DAL CENTRO" dei quali non ne è stato rispettato uno e più spesso risolto nel contrario esatto.
Se poi si vuol morire democristiani, ragazzi scusate, ci sono nata, mi basta e m'avanza e non ci sto.
Ci vorrebbe solo un po' di coraggio e lavorare bene,anche localmente, soprattutto localmente, che poi la gente ti segue.
(come al solito partita da una cosa e finita in un'altra, vado di cuore francamente disciamo che mancava :-D)
besos ROJOS
che servono
ladytux

ladytux ha detto...

@filo...i cantieri da sostenere a sinistra non sono tre. Sono da sostenere TUTTE le iniziative che sono di sinistra.
Io andro' anche alla manifestazione di sinistra critica, con tutto che turigliatto m'ha fatto prendere un colpo, ma non è tempo di fare sotttigliezze...non le abbiamo fatte votando mastella e le facciamo con i compagni?Ripeto se appoggio una manifestazione, tu non ritrovi lenin a montecitorio io non ci trovo Stalin.Da mussi in poi io appoggio ogni manifestazione che chieda il rispetto "dei valori" e dell'elettorato" di sinistra.
Se poi i ds-pd ci faranno l'onore di fare una manifestaziona sulla laicità (dove sono stati assenti) vado anche se sono del pd. Saremmo ridicoli altrimenti, no? E non è una manifestazione contro il governo, lo era, oggi è una manifestazione pro sopravvivenza, imho.
besos rojos ;)
ladytux

ladytux ha detto...

@scusate la logorroicità...ah no è casa mia, siete abituati :-D

capelli ha detto...

Chissà che stavolta lo spirito di competizione non ci dia una mano...

filomeno ha detto...

mmm....a parte mikecas, non si sono visti i riformisti :-((

Rigitans ha detto...

ci tengo a precisare che condivido molte delle battaglie della sinistra, il punto è un altro: lo so che questa sinistra non è comunista-marxista, semmai è una vecchia socialdemocrazia, ma credo che bisogna andare oltre l'attuale realtà, a cominciare dal mettere in discussione lo stesso termine comunista e/o la falce e martello. e non perchè mi dia fastidio, anzi, ma perchè l'obiettivo dei partiti è raccogliere voti, e molti cittadini hanno un pregiudizio sulla parola comunista o sulla falce e martello, poichè in molti(e male) li hanno usati. il rinnovamento non è di età, ma di contenuti, difendere il lavoro è importante, ma facciamoci amici anche i bravi imprenditori che incentivano la crescita dei lavoratori e hanno sensibilità ambientale...bisogna avere numeri grandi per cambiare la società, bisogna aprire nuovi ambiti di confronto. non fare come il pds/ds, che ha fatto come dorian gray...