lunedì, marzo 19, 2007

ve lo DICO porta a porta

da: Città del Vaticano, 17 mar . (Adnkronos/Ign) - Campagna anti-Dico porta a porta.

Vi suoneranno a casa, vi benediranno casa e vi consegneranno una letterina, dove nel pieno del messaggio cristiano, troverete questi passaggi:
"Cari fratelli e sorelle, la famiglia è da tempo al centro dell'attenzione pastorale della diocesi di Roma oltre che di un ampio confronto sociale e culturale. Ho ritenuto perciò di fare cosa utile offrendo alle famiglie romane, tramite i sacerdoti impegnati nelle benedizioni pasquali, un testo scritto dal cardinale Ennio Antonelli per la diocesi di Firenze". (Ruini)

cosa dice il Card. Antonelli?

"in molte tradizioni culturali la famiglia si presenta soprattutto come istituzione finalizzata al bene generale della società..."

eggià anche nella tradizione mafiosa...ma io non mi sognerei mai di generalizzare

"Anche nel nostro Paese era questa la situazione in un passato ormai piuttosto lontano. Oggi però il contesto culturale è radicalmente cambiato; si privilegiano i diritti e l'indipendenza dell'individuo".

oh saro' una peccatrice, ma a me diritti e indipendenza dell'individuo mi sembrano tanto una cosa buona e giusta.

"l'instabilità del rapporto di coppia reca grave danno anche all'educazione dei figli, compromettendo spesso il loro equilibrio psicologico e predisponendoli a comportamenti disordinati e devianti".


e qua da peccatrice passo a una che si incazza, primo perchè mi deve portare le prove, secondo perchè le cosiddette famigliole fatte di madre padre bimbo cane e gatto, non è detto che non generino problemi al pargolo, soprattutto se le cosidette famigliole sono composte da padre e madre bigotti e che discriminano altri esseri umani.
Come non è detto che pargoli che hanno genitori che divorziano o che non si sposino secondo codice civile o codice divino stiano peggio di pargoli che stanno in una famiglia dove padre e madre non si sopportano e litigano tutti i giorni..ma non si separano perchè eh, la morale!!!

"Esse - le coppiette di froci e concubini (ndr)- non comportano assunzione di impegni e di doveri nei confronti della società. Si configurano piuttosto come un rapporto privato tra individui, analogo al rapporto di amicizia, per il quale nessuno si sogna di chiedere un riconoscimento giuridico".
"non è giusto che abbiano gli stessi diritti delle famiglie, dato che non hanno gli stessi doveri".

e ora qualcuno mi spieghi quali doveri un single o una coppia di conviventi o una coppia di omosessuali non adempie rispetto a una coppia sposata (in chiesa o al comune)
poi quel 'non è giusto' è di un dittatoriale...

"rivendicare i diritti della famiglia, dando la vostra adesione alle associazioni che li tutelino, in modo che l'attuale società degli individui diventi piuttosto società delle famiglie, in cui si armonizzano libertà e solidarietà".

bella solidarietà...eggià proprio una lettera che denota tanta solidarietà.
Ok, chi parte con me nella stessa missione 'porta a porta' ma per svegliare un po' di gente e portare a tutti un bel messaggio "cristiano" (ma ovviamente non solo cristiano)?
tipo questo?
E BASTA!
(ovviamente se il parroco dovesse passare di qua, lo interrogo)

5 commenti:

Spartacus Quirinus ha detto...

Negli ultimi anni mi era capitato di ascoltare, in chiesa, delle funzioni funebri; ieri con mia moglie, siamo andati ad un matrimonio di una giovane che abbiamo visto crescere, nel quartiere. Bella, la Chiesa, però mi son reso conto che il prete deve continuare ad esprimere solo un concetto: "dio vi ama" e così dal battesimo, "dio nel suo amore ti ha fatto nascere", al matrimonio "vi sposate per l'amor di dio" alla morte "dio ti ha chiamato a lui per il suo immenso amore" per cui modificando poche parole pare molto semplice fare il prete, poi le letture che sono anch'esse fungibili ed interpretabili per ogni occasione. La sposa ha voluto ringraziare tante persone a lei care... quando ha finito il prete le ha detto "hai scordato il più importante: dio!" ( E pensare che questo prete compra e legge La Repubblica!)

Tisbe ha detto...

Complimentoni cara neoredattrice ;-)

ladytux ha detto...

@spartacus...ma a me se il prete a casa sua parla di Dio non mi sconcerta, è che se viene a casa mia e mi parla male degli atri esseri umani che qualche dubbio me lo fa venire.
@tisbe, ma grazie! (ho visto ora)

Spartacus Quirinus ha detto...

Intanto ho appena letto i risultati, complimentoni!
Certo il prete a casa sua dice quello che gli pare, io non vado ad ascoltarlo se non per occasioni rarissime. Però se ti portano il volantino o la lettera è sempre nel nome dell'amore di dio, quello degli tsunami, per capirci!
Besos (è così che si scrive, mi sembra)

ladytux ha detto...

@spartacus io non so bene se c'è dio, ma se c'è iniziasse a moltiplicare le bottigline di maloox.sulla lettera io non vedo l'ora vengano perchè sai le domande che ho da fare? Vabbè che sono 5 anni che abito qua e nemmeno ci passano a benedire casa, mi sa che ho il parroco fancazzista...o obiettore di coscienza :)
besos ;