sabato, marzo 17, 2007

chi siamo dove siamo passati e dove stiamo andando

Ho da settimane tre articoli che mi piacciono parecchio e sono li pronti per farci dei post.
Tra tempeste kilombiane (e meno male che c'è siccità) terremoti dialettici, discussioni altrove su vaticano e fede, primavera in arrivo con conseguenti sbadigli ad oltranza e voglia di fiorellini apine e ... insomma rischio di fargli fare la muffa.
Se il punto è la condivisione di idee, visto che sono tre articoli di gente che ha un cervello che in confronto il mio è una formichina, ma non faccio prima a mettervi i link e ve li leggete? A che pro commentarli io e proporveli con le mie parole quando loro lo dicono meglio?
(non merito l'oscar per la furbata :-D)
Nel caso ce li commentiamo insieme.
Il primo è un intervista del 2004 a Giorgio Bocca, in pratica quel che abbiamo passato e stiamo ancora passando. clikka qui, proprioqui (per l'amico che non trova mai dove stanno i link... :-D)
Il secondo è un articolo di Francesco Pardi che non solo prova a dare una soluzione alla situazione attuale della sinistra, ma ci ricorda che no, non siamo uguali a quelli dillà...per quanto le cose possano andar male, ricordiamoci loro chi sono. QUI!
il terzo invece è un trattato di wu ming che trovo stupendo..e non vi dico più nulla altrimenti lo leggiamo in tre dovesidovràclikkare? :-D
buona lettura.

9 commenti:

Skeight ha detto...

L'articolo di Bocca lo avevo già letto ai tempi, ma fa sempre piacere rileggerlo^^
Quello di Pardi è interessante, ma non c'è bisogno di ricordarmi chi c'è di là, è una memoria sin troppo nitida.
Per i Wu Ming... li adoro, ogni cosa scritta da loro che trovo sulla rete è sempre un happening, quindi grazie per averla condivisa con noi.
Ciao, a presto!

dottorTroy ha detto...

L'articolo di Wu ming era apparso su Carmilla di qualche mese fa, e come hanno già detto i Wu ming è sempre un piacere leggere (non vedo lora che mercoledì esca Manituana, l'ho già prenotato!!)
Gli altri sono molto interessanti, anche se non condivido alcune cose di Bocca.

beppecavallo ha detto...

Ho iniziato a leggerti a seguito della diatriba sul premio della Mezzaluna d'oro ed ho apprezzato il tuo atteggiamento aperto al confronto. In base a ciò ho deciso il mio voto x il rinnovo della redazione di Kilombo.
Co questo post mi confermi di aver ben riposto le ambizioni di un sogno di veder rinascere una sinistra capace di sapersi confrontare con responsabilità di governo.
ciao, hasta siempre. beppe

filomeno ha detto...

mmm... non conoscevo i wu ming!!

ladytux ha detto...

fa piacere che li abbiate apprezzati
@dottor troy, parliamone.
@skeight, molti la differenza secondo me se la sono scordata
@filomeno visto che belli i comunisti? :-D

filomeno ha detto...

@lady:
che fossero belli me ne ero già accorto... soprattutto LE comunistE ;-)

giulia ha detto...

Interessante questo post. Ciao Giulia

dottorTroy ha detto...

Ad esempio non sono d'accordo con Bocca quando afferma l'esistenza della storia e non delle storie. E' ovvio che i fatti storici non possono essere ignorati. Ma la storia (rectius, la storiografia) è l'interpretazione dei fatti storici, e, d'accordo con il pensiero relativista, Gadamer fra tutti, non esiste una verità (come afferma il caro santo padre), ma diverse verità. Dipende dagli occhiali che si indossano. I fatti sono neutri, la loro interpretazione no.
Annche sull'Utopia comunista avrei qualcosa da dire.
Per il resto sono d'accordo su molte cose. In particolare condivido il giudizio sull'accoppiata Berlusconi-D'alema.
Adesso è tardi e vado nanna.

ladytux ha detto...

@filomeno: belle dentro, vero? pensa che invece qualcuno m'ha scambiato per la strega di biancaneve!!!
@dottor troy sulla storia in parte condivido. (domani con calma continuo)