domenica, marzo 25, 2007

La vita di ladytux

Dialogo reale

capo: ' se volete continuare a lavorare con noi, ci fa piacere, ma non posso pagarvi'
ladytux 'perchè dovremmo lavorare gratis?'
capo 'perchè qui si sta bene ed è un ambiente carino'
ladytux 'non puoi capire quanto carino sia l'ambiente intorno al mio divano'

lascio a voi le parolacce che io le ho finite :)
(ovviamente da ottobre a febbraio non s'è visto cencio di contratto...quindi...)

quindi ora mi ritrovo ad accettare un lavoro in un babyparking (4 ore al giorno per 10 giorni) che, non è male, se non fosse per le ore che sto in giro per il mondo per fare 40km
esco alle 11 torno alle 23...
non ve ne frega nulla, ovvio, ma solo per avvertirvi che ci sarà poco tempo per aggiornare il blog...almeno fino al 1 aprile e se lo faro' saro' tanto assonnata che mi dissocio dalle eventuali cazzate che saranno presenti.
besos ;)

4 commenti:

filomeno ha detto...

"alle eventuali cazzate che saranno presenti."

beh non vi sarà tanta differenza allora !! :-p

dispiace per il mancato rinnovo. tutta la mia solidarietà

un abbraccio

fabio ha detto...

invece è molto interessante come sempre, come è per la maggior parte degli italiani, testimonianze di come il precariato sia male peggiore dell'aviaria.

korvorosso ha detto...

certo che ce ne frega compagna!
solidali con te e stringi i denti!

Il mondo nuovo ha detto...

Dopo essere stato due anni senza lavoro grazie a un licenziamento ingiusto e illegittimo... con tutto il seguito di vertenze davanti al giudice del lavoro ancora non del tutto risolte... con certe società di selezione che mi dicevano che non consideravano la mia candidatura per le mie idee politiche, e altre perché sono iscritto alla cgil... con le aziende che a 38 anni mi dicevano che ero troppo vecchio... col lavoro che riesco a trovare solo grazie alle solite amicizie, ed è un lavoro a progetto durata 3 mesi che mi è stato appena rinnovato per altri 4... con tutto questo alle spalle vuoi che non mi freghi di sapere di te e dei tuoi problemi e di come ti va, cara lady? Un abbraccio!
Ma che merda di Paese siamo diventati!