martedì, settembre 11, 2007

esami di riparazione V: servitu' e spese militari

Pagina 109 del programma (metto solo le cose più evidenti, altrimenti servirebbe un trattato)

Due sono le questioni fondamentali di cui dovremo tenere conto: la nuova rilevanza geo-strategica del sud del Mediterraneo e la necessità di una significativa ridislocazione di enti e reparti nel meridione italiano, nelle regioni dove si registra la quasi totalità del reclutamento dei volontari.
In questo quadro reputiamo necessario arrivare ad una ridefinizione delle servitù militari che gravano sui nostri territori, con particolare riferimento alle basi nucleari. Quando saremo al governo daremo impulso alla seconda Conferenza nazionale sulle servitù militari, coinvolgendo l’Amministrazione centrale della Difesa, le Forze Armate, le Regioni e gli Enti Locali, al fine di arrivare ad una soluzione condivisa che salvaguardi al contempo gli interessi della difesa nazionale e quelli altrettanto legittimi delle popolazioni locali.

Come è andata lo sapete tutti...
In pratica gli Usa fanno una domandina scritta alla Germania per avere una nuova base, la Germania che sappiamo essere al soldo di noi Comunisti, risponde "paisà tu fuss' scem?"
Gli Usa che in vista del nostro grande impegno nell'organizzare questa Conferenza nazionale sulle servitù militari, non sanno bene che fare... D'altronde l'Italia per una decisione cosi' delicata....i governanti ora sono anche di sinistra... sentiranno i cittadini.. il popolo... tutta quella massa di pacifisti che li ha sostenuti... (e votati e marciato con loro prima delle elezioni)

-Bush: Massimo ci serve la base e ampliamento delle servitù
-Massimo: e noi qui che ci stiamo a fare? Piatevele.
-Prodi: qui decido io! Piatevele.
-Rutelli: Pigliatevele... ma ricordiamo per bene che disse e con chi voto' cicciobellico (clikka)

sempre a pagina 109:
L'Unione si impegna, nell'ambito della cooperazione europea, a sostenere una politica che consenta la riduzione delle spese per armamenti.

risultato finanziaria: 4,5 miliardi in più per il triennio 2007-2009.
(ma non dovevamo fare, tra l'altro, dei sacrifici?)

Poi siamo noi...

20 ottobre...chi non c'è è Ferrara.. (o una spia, come vi pare) ;)

10 commenti:

elena ha detto...

:(((

C'ho la faccia che mi arriva alle ginocchia.
Hai trascurato gli aeroplanini, mi sembra... peccatuccio veniale, il senso s'è capito. E se lo dico io... :)

Suppongo che la prossima puntata parli delle missioni di "pace", eh? Sarà meglio che prepari una bella scorta di fazzoletti...
Bel lavoro!
Suerte y besos

gugand ha detto...

Dovresti intotolare questo blog "lasciate ogni speranza, o voi che entrate, COMUNISTI!".
Questi ultimi messaggi sul ripasso del programma mi fanno solo far venir voglia di usare la carta su cui è stampato come fazzoletti per asciugarsi le lacrime :(

Massimo ha detto...

hai dannatamente ragione nei tuoi commenti
è uno scandalo
su una cacchio di cosa su cui si poteva essere tutti uniti
nello schieramento
l'abbassamento delle spese militari ( adire la verità non si potrebbe proprio eliminarle ste spese e investire su sanità, per esempio )
siamo riusciti a SPENDERE DI PIU' MINCHIA

ladytux ha detto...

@elena...sccccth...gli areoplanini non li ho messi perchè non distinguo quello di barbie da un cacciabombardiere,la parte sugli armamenti è stata volutamente "sintetica"..tanto si trova tutto in rete volendo.. O dovevo copiare spudoratamente...
@gugand..niente lacrime bandiere rosse e manifestare, visto mai si muovano a pietà.
@Massimo...come ho già detto prendo solo le cose essenziali e più "conosciute" perchè a voler sottolineare tuttotutto..uh!
Ma perché il discorso di D'alema per la fiducia quando disse "cambiamento di rotta in afganistan?"
(un paio di settimane dopo si mise CONTRO Gino Strada..facendo rischiare di brutto un bel po' di volontari)
besos rojos
ladytux

antonio ha detto...

Ciao, il dato di fatto e' che il programma vale solo affinche' il "centro radicale", Romano-Max-Cicciobello, lo usino contro la sinistra....questo non c'era, quello neanche ecc ecc.
Se noi facciamo notare che le cazzate che stanno a fa' sono appunto cazzate: allora noi siamo la "sinistra radicale" gli estremisti quelli che vonno rompe li coglioni a Prodoni e soci....
Ergo si va in piazza e gli si dice che si deve cambiare registro perche' fare le politiche della destra da sinistra non ci sta bene e che devono, anzi: DEVONO rispettare il programma.
Baci rossssssi.

Maurizio ha detto...

"e noi qui che ci stiamo a fare? Piatevele"

R-O-T-F-L!!!!!! Me fai ammazzà! :D

Eh, un paio di 'dissidenti' erano pure contrari a questi rifinanziamenti militari...vabbè, gente troppo comunista quella.

Antonio, hai perfettamente ragione: si va in piazza. Sempre e comunque.

ladytux ha detto...

@Massimo...infatti ho scoperto quest'anno di essere una pericolosa estremista... sarà che m'hanno mandato all'asilo dalle suore? Se lo sapesse mamma!!!
Piazza, assolutamente si..e come si diceva in altri post con lo striscione delle parole di prodi "manifestate eccecc" (magari più di uno)
@Maurizio...Non dico di suicidarsi, ma almeno alzare al voce si.
Purtroppo come ti muovi sei il colpevole..che dovemo ffà?
besos rojos
ladytux

Paolo Bizzarri ha detto...

sempre a pagina 109:
L'Unione si impegna, nell'ambito della cooperazione europea, a sostenere una politica che consenta la riduzione delle spese per armamenti.

Dipende come la legge. Lì non c'è scritto:

"L'Unione si impegna a ridurre il bilancio della difesa".

Si parla di cooperazione europea, il che vuol dire comprare gli stessi aerei o gli stessi fucili, o unificare i sistemi logistici. Questo potrebbe sì portare grossi risparmi.

Quanto ai soldi in finanziaria, per esperienza diretta ti posso garantire che Berlusconi aveva tagliato come un matto le spese della difesa. Praticamente un tot di aziende si ritrovavano a lavorare sulla promessa che prima o poi sarebbero state pagate....

PaoloB

ladytux ha detto...

@Paolo:
Dipende come la legge.

chi? che?

che significa -riduzione delle spese degli armamenti-?
sono stati ridotte?
si-no-metti crocetta?

a me quel che fa silvio non interessa io ho votato di qua.
e non vedo nè cooperazione europea nè riduzione delle spese per armamenti.
se tu li vedi riporta, grazie.

Paolo Bizzarri ha detto...

@ladytux

Volevo dire che dipende cosa ci vuoi leggere lì dentro.

Lì non c'è scritto "L'Italia ridurrà unilateralmente, con la finanziaria del 2006, le spese militari." O almeno io non ce l'ho letto.

Lì c'è scritto che l'Italia, nell'ambito della cooperazione europea per la sicurezza, le avrebbe ridotte.

Questo c'è scritto, e questo ha senso chiedere di fare.

Quanto alla cooperazione europea, c'è, ma come tutte le cose europee non sono nè immediate nè facili.

Ma si fanno.

Quanto alle spese per la difesa, no, non mi risulta che siano state ridotte.

Sono state riportate (come tutte le altre spese) a un livello superiore a quelle del 2006, per cercare di rimettere le cose un po' in sesto.

PaoloB