venerdì, settembre 07, 2007

esami di riparazione II: Precarietà e lavoro

Programma pagina 162:

Noi siamo contrari ai contenuti della legge n. 30 e dei decreti legislativi n. 276 e 368 che moltiplicano le tipologie precarizzanti. Per noi la forma normale di occupazione è il lavoro a tempo indeterminato, perchè riteniamo che tutte le persone devono potersi costruirsi una prospettiva di vita e di lavoro serena. In tal senso, crediamo che il lavoro flessibile non possa costare meno di quello stabile e che tutte le tipologie contrattuali a termine debbano essere motivate sulla base di un oggettivo carattere temporaneo delle prestazioni richieste e che non debbano superare una soglia dell’occupazione complessiva dell’impresa. Proponiamo che le tipologie di lavoro flessibile siano numericamente contenute e cancellate quelle più precarizzanti: ad esempio il job on call, lo staff leasinge il contratto di inserimento.


vediamo cosa fanno:
- per quanto riguarda i contratti a termine, dopo tre anni (!) anche non continuativi nella stessa azienda...si puo' ristipulare a davanti ad un rsu...
niente vincoli, niente motivazioni ("devono essere motivate" "soglia occupazionale" l'avete letto anche voi poco più su?), niente tetti contrattuali.
Se l'rsu non c'è il contratto è a tempo indeterminato (qui ho pensato, ma è una presa per il culo? Risposta: yes)

Lavori flessibili: dal programma contenuti e cancellati
nel nuovo atto: nessun vincolo..continuassero pure

Dal programma: Da cancellare lo staff leasing...
Oggi: nessun vincolo, si usi anche, a volontà.
(si lo so,ma non era da togliere?)

torniamo al programma...

Per quanto riguarda il lavoro a progetto, che vogliamo sottoposto alle regole dei diritti definite dalla contrattazione collettiva, puntiamo ad eliminarne l’utilizzo distorto, tenendo conto dei livelli contrattuali delle categorie di riferimento e con una graduale armonizzazione dei contributi sociali. In particolare, occorre garantire una relazione tra versamenti e prestazioni e prevedere che l’innalzamento dei contributi non sia totalmente a carico di questi lavoratori. Ci impegniamo ad adottare iniziative di carattere legislativo per rendere certi i percorsi di stabilizzazione del lavoro e per monitorare la formazione professionale al fine di scongiurare abusi e distorsioni nell'attuazione degli istituti contrattuali. La regolamentazione del lavoro interinale dovrà esser rivista, anche considerando la impostazione legislativa definita dal precedente governo di centrosinistra.


e...
i cocopro non solo restano, ma i lavoratori si beccano un aumento dei contributi da versare. (23,5 a 26,5)

ma giusto comunistacci brutti e cattivi, lo stato deve pur prendere i soldi da qualche parte no?
Hanno pensato anche alle imprese, mica guardano in tasca solo ai precari malfidati che non siete altro (oltre che comunisti!)


detassazione per la contrattazione di secondo livello...
abolita la contribuzione aggiuntiva (L 549 del 95) sul lavoro extra (straordinari) quindi le imprese avranno più facilità di accesso al lavoro straordinario,
con meno costi (al pari del lavoro ordinario) e (ovviamente) si avranno anche meno posti lavoro.
In più i CCNL vanno a farsi friggere, perchè diciamocelo, infami comunisti (mi piace insultarvi, mi sento tanto D'Alema), con i CCNL, vi garantisce troppe cose e soprattutto vi "unisce" e i lavoratori "uniti" sono sempre un bordello"

questi punti riassumono in pratica i punti del programma dove si dice "diritti di sciopero" "contrattazione collettiva" contributi" eccecc.


Chicca, vi ricordate tutta la storia del precariato legge Biagi e sicurezza non sono collegati? leggete un po' quel che scrivevano un anno fa... (questa me l'ero dimenticata)

Crediamo che l’estensione della precarietà abbia contribuito anche al peggioramento delle condizioni di sicurezza nei luoghi di lavoro.


eheh nelmeravigliosomondodelpd non è vero piu'!!!

(cutto..tanto il programma ce l'avete tutti...tanto la parte sulla sicurezza, è ripasso prossimo)

In generale, sosteniamo politiche del lavoro dirette a promuovere la piena e buona occupazione e a ridurre il tasso di precarietà, incentivando la stabilità e la tutela del lavoro discontinuo.

dicevamo a proposito degli straordinari a prezzo ordinario?

poi il programma parla di tasse (dai li grazio sto giro) e di pensioni (tanto ne riparleremo, un punto al giorno fino al 20 ottobre)
Ma ora, potete anche ammazzarvi di risate...leggete un po':

il Governo di centrodestra si è reso responsabile di un’azione programmata di perdita del potere d’acquisto delle retribuzioni. Per questo motivo riteniamo che debba essere affrontata nel Paese una vera e propria “questione retributiva”.

-componetevi e ridete con garbo, sganasciarsi non è il caso, lo so che nelle tragedie la risarella non la fermi, ma fate i comunisti educati (si e quando?) vabè continuate a ridere...o a piangere, dipende come ve pijia. Io ormai sono isterica e rido


A tal fine, proponiamo di agire in diverse direzioni:
- monitorare a livello centrale e territoriale l’andamento dei prezzi e delle tariffe e intervenire per un loro contenimento; con particolare riferimento alle tariffe elettriche, del gas, dell'acqua, delle telecomunicazioni e dell'assicurazione obbligatoria sull'auto;
- superare il criterio dell’inflazione programmata nel rinnovo dei contratti di lavoro e definire i meccanismi più efficaci e più equi per garantire la copertura dall’inflazione reale; - distribuire una quota dell’incremento della produttività a favore delle retribuzioni perché risulta evidente che, da molti anni a questa parte, essa è andata esclusivamente a vantaggio delle imprese;
(cut)
Infine, noi pensiamo che sia necessario riprendere un confronto sulla rappresentatività, sulla rappresentanza e sulla democrazia sindacale. Le discussioni che abbiamo svolto su questo argomento hanno chiarito l'esigenza di fornire un quadro legislativo di sostegno al tema della rappresentatività, da concretizzare nel corso della prossima legislatura.

come detto, un rsu che "presenzia" al contratto a termine senza potervisi opporre..
il CNNL buttato all'aria...

Ricordo che negli aumenti non verranno conteggiati gli arretrati, la flessibilità sia oraria che salariale, la meritocrazia salariale individuale in deroga al CNNL,...


vabè va...
solo questo presuppone una manifestazione tutti i giorni per bloccare tutte le aziende...
ma la manifestazione ha tanti altri motivi e tanti altri punti, ne riparleremo.

(sono andata a occhio, se ho saltato qualcosa, comunisti fancazzisti, collaborate :) )

MA: Prodi m'ha scritto e io sono D'ACCORDO con LUI (fiducia, se c'ascolti pero' se rompete i co..sidetti..beh..io ti do' 6 mesi.)

«Vorrei davvero che in autunno vi mobilitaste. Portando sì le vostre istanze, l’orgoglio popolare, gli stimoli e naturalmente le critiche. Ma ricordando che questo governo merita fiducia».

5 commenti:

Skeight ha detto...

Eh ma non lo sai? Se richiami al rispetto del programma sei una che non capisce la complessità, che rifiuta le responsabilità di governo, che non capisce che bisogna affrontare i problemi in altro modo...
Ne riparleremo in piazza il 20 ottobre ;)

Ale ha detto...

Insomma basta fare populismo! Da quando in qua chi vince le elezioni deve rispettare le promesse fatte in campagna elettorale? In che mondo vivi compagna? In Germania?
Vabbè scusa l'ironia isterica e perfino banale. Pessimismo e fastidio.
Ciao.

elena ha detto...

Quello che mi lascia "perplessa" è che son tutti pronti a citare il programma, cosa contiene e cosa non c'è, ma poi, quando glielo citi integralmente (facendo pure la fatica di riportarlo...), spariscono tutti, coloro che sparano a zero sui cattivi comunisti che non collaborano. Che sarà??? :)

ladytux ha detto...

@skeigt... e no che non capisco...non capisco proprio come cazzarola ragionino.
per il 20 direi di organizzarci, almeno ci si riconosce.. io porto il cilicio in fronte e tu la foto del papa..(cosi lo scambiano per un family day e non rompono troppo)

@ale...lo sai che mentre riporto ste cose mi ripeto puntualmente..devo essere una dei pochi idioti che c'ha creduto un pochetto, per gli altri è tutto normale.
pessimismo e fastidio? no qua è proprio mal di fegato e depressione.
Se non ci se la fa ad avere delle leggi civili con un governo di csx, mai più.
e mi ripeto..ma perchè continuo a rodere ed incazzarmi e non mi occupo di sandaletti gossip e moda?

@elena.. anche se non ci sono, leggono...
l'importante che sappiano chi ha ragione (nero su bianco)
Saremo anche morti (come comunisti) saremo anche stati sconfitti, ma ma ragione sta qua.

besos rojos
ladytux

Ale ha detto...

Un pò c'ho creduto anch'io... non li perdonerò mai di avermi fatto ridiventare cinico.

Hasta siempre.