venerdì, febbraio 23, 2007

che facciamo domani?

Considerazioni a mente fredda e dopo il confronto con posizioni diverse di sinistra.
Primo, finiamola di darci addosso. In un mondo normale questo è giusto e sacrosanto, in Italia una critica benevola al tuo governo puo' essere strumentalizzata ed amplificata (è successo con un articolo di questo blog, quindi mea culpa)
Secondo finiamola di darci addosso di nuovo, ma stavolta parlo di noi, noi che siamo nei CI, noi che siamo in RC, noi che siamo comunisti senza tessera, noi che siamo nei DS, noi che stiamo nei verdi. (parlo di sinistra, ovvio)
Basta. Le crociate dagli al moderato dagli all'estremista da solo buon gioco a chi vuole fare dell'italia un gioco cattivo. Basta.
Terzo, stranamente si parla dei comunisti che tengono il governo "per le palle" intanto ancora una volta chi alza la posta non sono i comunisti o la sinistra ma Mastella con i Di.co.
Quarto ho sentito una nuova teoria oggi, da destra, Prodi come Mussolini perchè vuole poteri speciali...
Ragazzi siamo in questo mondo, di slogan e favole, ritengo che 12 punti chiari di coesione e giustamente di ultimatum per chi volente o nolente ci sta mettendo la faccia sono più che condivisibili.
Non approvo tutti e 12 i punti ma decidiamoci vogliamo tutto e subito (parigi 1968 ) o zero?
Quindi rinserriamo le fila compatti uniti cacciamo fuori orgoglio e altro, e chi se la sente vada in sezione, chi non se la sente spieghi cosa ha fatto di buono il governo e cominciamo ora perchè se davvero tra otto mesi si votasse, non possiamo lasciare il regalo alla destra, nè tantomeno ad Andreotti.
Ah, e a votare, ci si vada comunque anche se qualcuno si sente deluso, amareggiato, sconfortato, un voto in meno di qua sono due dillà, non mi pare il caso.
Riprendiamoci quel che ci meritiamo, noi non lavoriamo ad personam, sono altri che lo fanno, a me non sta bene.

3 commenti:

Il mondo nuovo ha detto...

Hanno fatto un gioco di un'indegnità che neanche si può commentare. Hanno mandato a puttane il governo con cui erano stati eletti e il programma. Per giunta dando addosso a due compagni, i soliti utili idioti, che però non sono stati minimamente determinanti. E ora ci ritroviamo con un governicchio di centro, per giunta sostenuto dalla Sinistra.
Mi verrebbe voglia di mandarli affanculo, ma non lo faccio. Il tuo ragionamento ha senso solo a una condizione: che a sinistra si lavori seriamente per il domani. Mi spiego. Non so se fra i 12 punti di merda c'è anche la legge di riforma elettorale. Ma è chiaro che il loro giochetto per funzionare ha bisogno di un ultimo tassello, l'ultimo pezzo del puzzle, il pezzo mancante. Una legge elettorale che annulli o riduca in modo sostanziale la Sinistra radicale. Folklore ci aveva definiti Prodino. Appunto. QUESTA LEGGE NON DOVRA' MAI PASSARE! E NEL CONTEMPO OCCORRE RIORGANIZZARE L'INTERA SINISTRA RADICALE CON LA CREAZIONE DELLA SINISTRA EUROPEA CHE RIUNISCA Rc, PdCI, Sinistra Ds e possibilmente anche i Verdi. E' l'ultima chance. L'ULTIMA! In caso contrario, dopo, rimarranno solo la fotocopia italiana dei consevatori e dei democratici all'americana, e i nostri cappellini e i palloncini con cui potremo fare le convention del cazzo per le primarie Usa style.

capelli ha detto...

Concordo...la causa è comune...però devo fare una chiosa scherzosa (ma anche no): quando sto in una stanza con un DS io tendo a dirigere le terga verso il muro.... :-))))))

cappuccino ha detto...

Infatti è l'ultima chanche. So benissimo che è stata fatta una cosa indegna e con uno scopo ben preciso, ora bisogna risolverla pero'.
Ragazzi, i comunisti sono sempre stati osteggiati e nei modi più disparati, ma ricordo un Pci che dava seri problemi alla DC.Il risultato dell'operazione indegna quale è stato? Far perdere la faccia alla sinistra radicale? Bene, riprendiamocela. Non vedo altri modi.
Sui DS, forse è vero, a livello nazionale, ma nelle sezioni c'è tanta gente che sta difendendo le posizioni di RC e CI.
Delle due l'una, o stare zitti e sentirci all'angoletto e rimanerci, o ricominciare da capo senza arrendersi, d'altronde la soluzione è davanti a tutti se si va a rivotare. Se si va a rivotare con la cdl, altro che all'angoletto...
Io ci penserei