lunedì, febbraio 26, 2007

Affinità e divergenze tra Berlinguer e la sinistra radicale 2^parte

Eravamo rimasti alla uccisione di Moro, al comportamento non pulito di Andreotti e alla messa da parte del partito comunista.
Dopo pochi mesi scoppia lo scandalo Leone, (determinante la condanna da parte del PCI) e sale al Colle Sandro Pertini.

Andreotti non si dimise come invece era previsto (toh!) e ci fu un Andreotti 5° (tipo il Papa, insomma) con l'ovvia messa all'angolo del PCI.

Arriviamo al pentapartito con Bettino Craxi, logica avrebbe voluto che un partito 'sedicente' di sinistra, e socialista preferisse aprire alla sinistra invece che alla DC, cosi' non fu anzi Craxi sottolineava come il partito di sinistra maximo fosse il suo in quanto di sinistra ma moderato (ricorda qualcosa?)
Berlinguer (e questo non ci ricorda granchè ma dovrebbe essere uno spunto) ricomincio' a riparlare alla classe operaia e a interessarsi dei problemi quali euromissili, pace e vertenza operai della Fiat (questo a noi qualcosa ci ricorda a D'Alema no)

Dopo la morte di Berlinguer il segretario di partito divento' Natta, al quale succede Napolitano, dell'area migliorista, il quale si impegno' a chiudere tutti i ponti con il movimento comunista e il passaggio al partito socialista europeo (ricorda qualcosa? Con l'inflazione oggi andiamo da PSE a PPE)
a questa linea si opposero una parte del partito finquando...

Arriva Occhetto, decide la svolta della Bolognina in modo pressochè unilaterale, decidendo la nascita di un nuovo partito
A questa svolta si opposero "Cossutta" "Natta" "Tortorella" e "Ingrao"
(ricorda qualcosa? va bè qui ho suggerito)

Che fa Occhetto? Congresso nazionale che vide tre mozioni
le tre mozioni di Occhetto le riporto pari pari da Wikipedia:

* la prima mozione, intitolata “Dare vita alla fase costituente di una nuova formazione politica” era quella di Occhetto, che proponeva la costruzione di una nuova formazione politica democratica, riformatrice ed aperta a componenti laiche e cattoliche, che superasse il centralismo democratico. Il 67% dei consensi ottenuti dalla mozione permise la rielezione di Occhetto alla carica di Segretario generale e la conferma della sua linea politica. (Con D'Alema ndr)

* la seconda mozione, intitolata “Per un vero rinnovamento del PCI e della sinistra” fu sottoscritta da Ingrao e, tra gli altri, da Angius, Castellina, Chiarante e Tortorella. Il Pci, secondo i sostenitori di questa mozione, doveva si rinnovarsi, nella politica e nella organizzazione, ma senza smarrire se stesso. Questa mozione uscì sconfitta ottenendo il 30% dei consensi.

* la terza mozione, intitolata “Per una democrazia socialista in Europa” fu presentata dal gruppo di Cossutta. Costruita su un impianto profondamente ortodosso ottenne solo il 3% dei consensi.
(ricorda qualcosa?)


Nasce quindi tra lacrime occhettiane e plausi di D'Alema il PDS
I "dissidenti", fondarono il PRC

e da qui tutto quel che vi siete ricordati, vi segnala come Complottatori, comunisti, radicali, estremisti e se non state zitti e buoni anche Boicottatori della sinistra.
La sinistra di D'Alema ma anche di Rutelli, De Mita, Binetti (opus dei), Pezzotta, Zanone, Carra, Gerardo Bianco....
Se questa è la futura sinistra di D'Alema e Fassino, e non potendo andare a destra, io, diciamo che la mia nuova collocazione sarà un partito di basso. Comunista ovviamente.

5 commenti:

Captain's Charisma ha detto...

Sai che non è nemmeno una brutta idea ? Un partito di basso servirebbe proprio ;-)

GioPi ha detto...

Visto che siamo in "compagna acquisti" si potrebbe suggerire uno scambio Fini-D'alema... e così potremo cominciare a definire il governo Prodi di centro sinistra....

ladytux ha detto...

Giopi...lo sai che quasi quasi approvo la mozione? ROTFL
Capitain, il partito dal basso c'è ce ne sono due, è ora che si riunisca e se i segretari non vogliono se ne possono anche andare a casuccia.
Non vedo differenze tra gli elettori di RC e del PdCI.
Siamo compagni, siamo una famiglia? Famo sto PACS!
besos ;)

Anonimo ha detto...

cara ladytux,
sono arrivato sul tuo blog per puro caso e dato che sono un curioso ho iniziato a leggere le cose che scrivi e le risposte e/o commenti degli altri visitatori.
l'occhio mi è andato su "affinità e divergenze tra berlinguer e la sinistra radicale".
cazzo, ho pensato, forse sono sul blog di qualcuno che pubblica sotto mentite spoglie. un titolo del genere merita un saggio politico, forse è un tentativo per saggiare il terreno.
peccato, mi sbagliavo le prime tre righe inficiano tutto quello che ci potrebbe essere scritto poi.
banale e trita la citazione di battiato (non merita nemmeno il commento).
preoccupante, per chi lo scrive e chi lo legge, un blog che ha come fonte (spero non unica) wikipedia. parlare di politica è una cosa seria sin dall'antichità, ancor prima degli antichi greci. leggi e studia qualcosa sui codici mediorientali.
ultima cosa, quel ripetere "ricorda qualcosa" in maniera continua è fastidioso per chi legge, da a chi scrive un tono saccente.
in questo caso proprio inopportuno.
ultima notazione: il pci è morto da anni. è inutile continuare a parlare dei ds come ex pci come è inutile riferirlo ai rifondaroli o ai comunisti italiani. è cambiata la storia, i tempi, le condizioni politiche. e, se non te ne sei accorta anche i partiti.
sperando di trovarti più interessante quando tornerò(se tornerò) a visitarti ti consiglio di abbandonare wikipedia e passare a letture più impegnative.
avendo visto gli orari dei tuoi scritti occupa il tempo per studiare di più.
ciao
germerosso

ladytux ha detto...

sono una fan di spriano...ma era più comodo wiki per la cronologia
per la citazione di battiato...sa ognuno cita quel che gli pare a casa sua.
non è un blog di qualcuno sotto mentite spoglie ma di una tizia che scrive pensieri sparsi e c'è scritto bello grande in alto.
sul ricorda qualcosa...è fastidioso...quello doveva essere.
sul mio studio non ti preoccupare, già dato quando era mio dovere e continuo.
Persino sugli orari ha qualcosa da dire? mi sembra un po' inopportuno, no? rientra nella mia vita privata, credo.
Se il post non le è piaciuto, amen, se pensa che qui si parli di politica in modo serio, della politica italiana soprattutto, beh ha sbagliato blog, anche perchè parlare seriamente di rutelli, mastella o della binetti, ci vuole uno stomaco a parte...puo' querelarmi presso i greci se vuole.
besos ;)