sabato, maggio 26, 2007

la parrocchia sfratta un cinema storico???



Ho letto questa testimonianza, e ho fatto un po' di ricerche (che manco a dirlo le notizie pero' latitano) questa è una delle cose per cui io credo che non solo ci si debba muovere ma che un po' di letterine all'amministrazione e alla parrocchia non facciano male..ovviamente più gira la notizia e meglio è... e chi se non voi??? Iniziamo il Tam Tam?
Nella mia città esiste da una vita un piccolo cinema d'essai, da sempre ritrovo del mondo culturale cittadino e sala in cui vengono proiettati piccoli capolavori, pure se non firmati Vanzina :-) Malauguratamente il cinema si trova in un immobile di proprietà della curia della chiesa vicina, il quale ha alzato gradualmente l'affitto fino a ingiungere lo sfratto all'attuale gestione. La città si è fortunatamente ribellata e ha cominciato un tam tam che ha raggiunto anche i nostri concittadini cinematograficamente più illustri (Mario Monicelli e Stefania Sandrelli) che ovviamente si sono schierati a favore del mantenimento del cinema "Centrale", ma la parrocchia se n'è amabilmente infischiata ed è andata avanti con la procedura di sfratto. L'episcopato della provincia, temendo logicamente un calo d'immagine della chiesa ha pregato -pur senza troppa convinzione- la parrocchia di ridursi a più miti consigli, invano. A quel punto è entrato in ballo il Sindaco, il quale ha proposto l'acquisto della sala cinematografica. L'opposizione cidiellina è scattata in difesa dei sacrosanti privilegi ecclesiastici, ma non da sola: ha trovato il simpatico appoggio della Margherita, che per bocca del capogruppo in consiglio si oppone all'acquisto della sala in quanto "spesa inutile" (ripeto: il cinema dove si è formato uno come Monicelli). Recentemente la chiesa proprietaria del cinema è stata criticata da un'altra parrocchia cittadina, questa gestita da un prete di base, uno per intenderci che non ha paura a infilare le mani nella merda per tirar fuori la gente dalla droga, dal crimine e dalla miseria, e per questo amato da tutti, anche da coloro che sono politicamente ai suoi antipodi. Naturalmente il geniale capogruppo di Forza Italia ha pubblicato su tutti i quotidiani una lettera in cui attacca violentemente questo parroco chiedendo perdono a Cristo dell'esistenza di preti comunisti eccetera eccetera, provocando lo sconcerto di tutta la cittadinanza che conosce la tempra del sacerdote inopinatamente attaccato Risultato: la parrocchia è inamovibile quindi il "Centrale" chiuderà. Il Comune non lo acquisirà per il veto della Margherita. La città è furente e, a un anno dalle amministrative, non aspetta altro che punire Margherita e Forza Italia e nel frattempo, già che ci sono, i cattolici praticanti che abitano vicino al cinema la domenica vanno a sentir messa da un'altra parte, anche perché sembra che il pretonzolo sfrattatore abbia esercitato opera di coercizione verso le parrocchiane più anziane pregandole di mettere in giro voci che "il cinema espone delle locandine sconce" (sic).
Il 22 maggio pare che si sia fatto un passetto, ma non è che basti..anche perchè carta canta...di scritto non so se c'è qualcosa.
altro riassunto della vicenda è qui
Se poi non contenti, vi volete proprio proprio incazzare incazzare leggete questo

A prescindere, un cinema, una biblioteca...non si toccano.

4 commenti:

filomeno ha detto...

della serie: l'arte fa riflettere ; ed il pensiero è nemico del clero ;-)

(faccio circolare un po')

ciao

Bucio ha detto...

ciao, vieni a giocare alla rivoluzione insieme a bucio.

ladytux ha detto...

per me la rivoluzione è una cosa seria e non balle...ma sai non essendoci donne tra i dodici apostoli ma tante nelle partigiane preferisco farla con qualcuno che la rivoluzione la conosce, o che perlomeno sa leggere la posta.
Ah a proposito strano che tu non veda le votazioni (ti ho postato il commento sul blog, non lo farai sparire vero?)perchè ci sono...stavi giocando invece di leggere la posta? (Prova ad andare un po' indietro con i messaggi?


- che nick strano...com'è?-

ladytux ha detto...

ci sono cascata come una pera.
Lol