lunedì, dicembre 31, 2007

messaggio agli italiani a blog unificati



L’anno che si sta concludendo è stato difficile ed aspro. Certo, alcuni di noi hanno raggiunto traguardi importanti… ma si tratta di risultati personali, che, per quanto ci riempiano di gioia e di legittimo orgoglio, non incidono sulla vita di tutti.

Il 2007 ha visto troppe promesse non mantenute, troppi rinvii, troppe prese di posizione generate dalla volontà di conservare il proprio orticello felice piuttosto che dal desiderio di agire concretamente per pacificare e rifondare l’Italia.

In democrazia vince la maggioranza, ci insegnano. Ma chi può sostenere onestamente che la maggioranza degli Italiani non voglia una vita serena per sé, per i propri cari, ma anche per gli sconosciuti? Chi può cercare di convincerci a rinunciare alla nostra umanità, alla solidarietà, alla dignità nostra, dei nostri connazionali – ovunque si trovino – come pure di tutti gli esseri che abitano questa terra?

L’anno trascorso ha visto spesso la volontà popolare travisata, non considerata o strumentalizzata per fini propri – dalla richiesta di rinnovamento di un sistema che non funziona, né in economia, né nella sanità, o nell’istruzione o nella politica, al rifiuto del nucleare nuovamente messo in discussione, al procrastinare sine die l’emissione di una legge che regolamenti la gestione dell’informazione, all’approvazione affrettata di un indulto di cui hanno beneficiato i soliti noti – cercando di farla passare per “clemenza” nei confronti dei carcerati per reati minori.

Neppure nel campo del lavoro si è verificato quel cambiamento di rotta, quella stabilizzazione che in tanti auspicavamo, in cui in tanti abbiamo creduto. Abbiamo assistito invece ad un’impressionante sequela di morti sul lavoro, la più eclatante delle quali, sia per numero di vittime che per il luogo in cui è avvenuta, ha risvegliato – forse – le coscienze sopite, con promesse di leggi ad hoc.

Abbiamo assistito ad inchieste revocate, censure appioppate, esternazioni tollerate, richieste di grazia discutibili, prese di posizione indifendibili… all’arrogarsi il diritto di cercare accordi di modifica a leggi statali da parte di chi non ne è legittimato… perfino alla messa a punto di topi che non hanno paura dei gatti… ma se invece di inventare qualcosa di cui nessuno sentiva la mancanza gli scienziati si impegnassero a realizzare il siero della verità – e fosse ammesso come prova nei procedimenti giudiziari?

Indipendentemente dalle convinzioni politiche, pensiamo sia evidente a tutti che in quest’anno che si sta concludendo ha predominato ancora una volta la logica degli interessi personali, dei particolarismi, degli egoismi – a cui ha fatto da contraltare, peraltro solo in alcuni casi, l’elargizione condiscendente di quanto in un mondo civile sarebbe meno del giusto e un continuo fare a chi urla più forte.

Non vogliamo scadere nel qualunquismo – le differenze ci sono sempre, e dovunque.
Ma vogliamo fare una richiesta a tutti, siano essi italiani, politici, amministratori, cittadini comuni, associazioni, italiani all’estero o stranieri in Italia – una richiesta che per noi è un impegno costante.

Non abbiamo bisogno di altre leggi, di stravolgimenti o di beneficenza. Abbiamo una legge che contiene tutto quello che è necessario. E non è comunista, o democristiana o liberale. E’ super partes, ed è talmente bella e giusta che è costata sangue.

RISPETTIAMO E METTIAMO IN PRATICA LA COSTITUZIONE.

Questa è la proposta che noi facciamo a tutti gli italiani per il 2008.

...

Invitiamo tutti i bloggers che condividono la nostra proposta a postarla nei loro siti – citando cortesemente la fonte – per la massima diffusione possibile.

Hanno aderito finora:

http://www.arpaspada.blogspot.com/

http://franca-bassani.blogspot.com/

http://tanuccio-diariodibordo.blogspot.com/

http://www.diario_di_bordo.ilcannocchiale.it/

http://www.strageustica.altervista.org/

http://cornettiecappuccino.blogspot.com/

www.socialambientalismo.blogspot.com

http://solleviamoci.blogspot.com/

http://italianiestero.blogspot.com/

http://vogliadisinistra.blogspot.com/

17 commenti:

maurizio Silvestri ha detto...

Beh, questa è telepatia, non ci sono altre spiegazioni. Oggi ne ho parlato pure io della Costituzione. Non serve che mi aggreghi. Buon 2008.

BC. Bruno Carioli ha detto...

Buon anno.Bruno

filomeno ha detto...

mannaggia, avevo intenzione di scrivere un post intitolato: "il programma per l'anno prossimo : la Costituzione"
mi hai fregato l'idea!!

buon anno lady :-)

barb michelen ha detto...

Hello I just entered before I have to leave to the airport, it's been very nice to meet you, if you want here is the site I told you about where I type some stuff and make good money (I work from home): here it is

Gianluca Santilli ha detto...

Ottimo. Io ci sono Lady, la Costituzione deve essere il nostro pane quotidiano.
Adesso concentriamoci sulla difesa della legge 194 che tira brutta aria. Vedi sul mio blog.
Ciao.

Gianluca Santilli

marioemario ha detto...

Su Marioemario è possibile aderire alla GRANDISSIMA Moratoria sui Patti Lateranensi.

Inviate una email o recatevi in uno dei gazebi di marioemario presenti oggi in tutte le piazze italiane.

mario b

ladytux ha detto...

@appero' 3 messaggi di pubblicità...quasi quasi chiedo i diritti
(a parte il santilli che puo', visto che lui si aggrega!)
@tnx per gli auguri, ricambio.
@filo, ideona di elena :D
besos rojos
ladytux

Maurizio Silvestri ha detto...

Lady, ma se avessi letto il mio post, avresti capito perché non serviva la mia aggregazione. Avevo già dato. ;)

Skeight ha detto...

Un po' in ritardo, ma aderisco anche io!

moltitudini ha detto...

LAdyTux
scusa, ma non sapevo come contattarti.
Oerdonami: ma su "vogliadinisinistra" , non si posson scrivere cose di destra perchè ci pensa già filomeno?

ladytux ha detto...

@moltitudini...
ce sei venuto fino a qua??? :D

filomeno è il pungolatore del gruppo, altrimenti noi ci diciamo solo di si.
Sul tema,le opinioni di filomeno le sento anche dagli estremistiistiisti... non è un problema di destra o sinistra.
A quanto ho letto polemicucci tutti e due eh? Vince chi ha più dialettica.

besos rojos
ladytux

ladytux ha detto...

@skeight....grazie :D

moltitudini ha detto...

@ladytux
eh, scusa..non sapevo dove trovarti.

Uh no no...nessuna vittoria..davvero, non mi interessa.

Non ho polemizzato, ho solo corretto un dato falso.

Avessi voluto polemizzare, avrei toccato altre parti del suo simpatico post.

Sai, alcune questioni in fondo-proprio perchè etiche-non presuppongono necessariamente "ragioni" o vittorie.

Però..che uno "di sinistra", benchè pungolatore, dica certe cose sulla donna e sull'aborto (ho letto alcuni post sulla viuolenza di genere) lo trovo abbastanza drammatico.
C'è un limite anche al pungolare..a "sinistra" certe acquisizioni dovrebero esser consolidate e condivise....

Così come è bizzarro che- da un lato il disclaimer inviti quelli di destra a non commentare...e po ci sia un post che potrebbe commentare Ferrara e non io.
ciao.
;)

ladytux ha detto...

@moltitudini...il disclaimer non dice a nessuno di non commentare, dice soltanto che commenti fascisti verranno censurati e che gli articoli in pubblicazione non saranno di gente di destra.
Ora, sui post che sono lissù, io saro'd'accordo su tre..
ma la sfida è quella di postare le cose che la "gente di sinistra" dice.
Ora che filomeno sia di sinistra non credo lo si metta in dubbio, su certi argomenti io lo strozzerei con le mie manine.A volte lo faccio a volte tipo oggi cerco solo di non far degenerare la discussione.
Certe acquisizioni dovrebbero essere condivise? Mmmmh...
Moltitu', no non è cosi. E sono stata "sderenata" su violenza di genere (la fischiata alla prestigiacomo) e 194 da comunisti.
Io di decidere se uno sia di destra o sinistra su certi argomenti non me la sento, proprio perchè "etici".
Come vedi io non l'ho commentato, finquando non ho letto di possibili censure.
besos rojos
ladytux

Anonimo ha detto...

eppure vi proclamate figli della resistenza; fascisti, oscurantisti della peggiore specie.... fatevi per un attimo un esame di coscienza...state restaurando la censura alla libertä di pensiero e di espressione

steagru 1970 ha detto...

I laicisti (che fa rima con comunisti) cantano vittoria dopo aver appreso che la visita del Papa alla Sapienza di Roma, in occasione del via all'anno accademico, è stata annullata in seguito alle «note polemiche». Hanno accolto la "lieta novella" con grida e cori di giubilo, e non si rendono conto di aver fatto, invece, una meschina figura. Gli oscurantisti sono loro, non il Papa. Gente incapace per formazione culturale e politica di rispettare altre idee all'infuori delle loro, ammesso ne abbiano una oltre all'anticlericalismo ottocentesco. L'episodio di intolleranza contro il Pontefice conferma che il Sessantotto, di cui ricorre il quarantesimo anniversario, non è finito, e che fra studenti e professori continua un'alleanza avversa al liberalismo, al confronto delle opinioni. Stupisce che le ostilità al Papa siano cominciate in una facoltà scientifica frequentata da persone interessate - almeno si supporrebbe - a studiare e a ricercare, evitando sterili speculazioni politiche estranee a chi abbia trovato nella scienza un motivo di vita.

Anonimo ha detto...

good start