sabato, dicembre 15, 2007

emigranti... ricchezza per ogni nazione

Testo originale.

"Nur zweimal in meinem erwachsenen Leben sind mir Tränen aus den Augen auf die Strasse geflossen: Vor vielen Jahren als ich meine Universität in Mexiko verließ, um mit Frau und Kind nach Deutschland zu fahren. Und am Dienstag, als klar wurde, dass Berlin hinter mir bleiben würde. Denken Sie bitte daran, wenn Sie Emigranten sehen, wieviel diese Leute hinter sich gelassen haben. Familie und Freunde sind in der Heimat geblieben, weil man eben
manchmal einem Traum folgen muss, sei es der Traum eines besseren Lebens, sei es der Traum der wissenschatlichen Erkenntnis. Emigranten sind eine Bereicherung für jedes Land."


Traduzione.

"Solo due volte nella mia vita da adulto ho pianto: molti anni fa quando lasciai la mia universitá in Messico per trasferirmi in Germania con moglie e figlio. E martedí, quando mi fu chiaro che avrei lasciato Berlino.
Vi prego di pensare, quando vedete degli emigranti, quanto costoro si siano lasciati alle spalle. Famiglia e amici rimangono in patria, perché si deve seguire un sogno, sia esso il sogno di una vita migliore oppure quello della conoscenza scientifica. Gli emigranti sono una ricchezza per ogni nazione."

Commento.

Queste parole mi sono arrivate in posta, scritte da un professore
messicano con il quale abbiamo lavorato. Un matematico, un uomo serio
e tutto d'un pezzo. Pensateci anche voi.
n.
***********************************
Ho letto quest' intervento, mi è piaciuto e ve lo ripropongo. (Ovviamente dopo aver chiesto il permesso)

3 commenti:

Maurizio Silvestri ha detto...

Questa affermazione pubblicata qui, lascia il tempo che trova. I tuoi lettori lo sanno benissimo cosa significa la parola emigrazione. Tu dovresti sensibilizzare altre persone, ma ahimè, le persone che andrebbero sensibilizzate, non ti leggono. Il mio non è un appunto ma una constatazione. :)

ladytux ha detto...

@a parte che arrivano venti razzisti anche da insospettabili piddini, ma qui leggono anche fascisti, leghisti e forzaitalioti. (qualcuno anonimo qualcuno no)
In più c'è sempre qualcuno che ci arriva per caso.

Maurizio Silvestri ha detto...

Davvero ti legge anche quella gente?
Beh, allora qualche speranza di 'evangelizzazione' c'è ancora...
Vedi che sono troppo pessimista?