martedì, gennaio 15, 2008

Roma laica ha dato il suo segno...

9 commenti:

LapsuS ha detto...

Mah, per me è stata la La vittoria di Pirro della sinistra movimentista
:P

Alessandro ha detto...

A mio avviso il pastore tedesco ha fatto una scelta strategica che gli attira parecchie simpatie. Tuttavia esistono lotte che vanno condotte senza pensare alle conseguenze in fatto di immagine o convenienza politica. Invocare Voltaire, come ha fatto qualcuno (Castelli?) per difendere il diritto di parola di chi avrebbe volentieri fatto a meno di Voltaire è improprio. Mi piacerebbe che alla scienza e alla cultura laica fossero dati gli stessi spazi che vengono garantiti a sua Intolleranza.
Saluti.

LapsuS ha detto...

chi combatte senza pensare alle conseguenze è un fanatico.
religioso, o meno.
togliatti si sta rivoltando nella tomba, per come la vedo io
ciao
LapsuS

Alessandro ha detto...

Preciso che intendevo conseguenze di immagine o di mera convenienza... cioè quelle cose che a volte rendono ipocrita la lotta e la politica. Non le conseguenze in ogni senso. E comunque il dissenso dei docenti va inserito in un contesto e in motivazioni che forse non sono state rese molto chiare.
Peraltro la mia opinione vale solo per il fatto in se (inaugurazione dell'A.A.) e non intenderei certo impedire il Papa di parlare in mille altre occasioni (peraltro già lo fa).

LapsuS ha detto...

sì, ma la manifestazione di dissenso è soprattutto una questione di immagine davanti all'opinione pubblica. E manifestare senza pensare alle conseguenze di immagine e di messaggio all'opinione pubblica è stupido ed incapace. E taglia le gambe ai laici intelligenti.
ciao
LapsuS

Alessandro ha detto...

Beh in effetti hai ragione. Benny in fondo in fondo ha dato un colpaccio alla sua immagine... Ora lo adorano tutti. Perfino il mio iniziale entusiasmo si è spento. Però sono quattro giorni che non vedo un tg e devo dire che ignorare l'informazione aiuta a star meglio. :) Buona domenica a tout le monde.

Tubal ha detto...

Io invece penso che sia ora di piantarla di calare le braghe per timore di quello che può pensare l'opinione pubblica.

Sono anni che si fa così e cos'hai ottenuto?
Abbiamo solo dissipato l'eredità che ci hanno lasciato i padri.

E' ora di svegliarsi e iniziare di nuovo a dire a brutto muso quello che pensiamo senza paura di quello che pensano i celabbiamoduristi o i mangiaparticole o calciodipendenti.

Basta pensare agli altri e iniziamo a pensare a noi e all'eredità che lasceremo.

Magari iniziare di nuovo a frequentare circoli e meno forum.

Un saluto
Tubal

Settore Demokratico ha detto...

Basta con la pseudo-sinistra del "non possumus", delle mille scuse per non lottare, è quella che ci ha portato allo sfascio attuale, ancora non ce ne rendiamo conto?
Alla Sapienza è stata una VITTORIA piena e totale: sono stati ribaditi dei limiti di laicità e di dignità che rischiano ogni giorno di saltare.

Immagine? Io non sarei neanche così sicuro che la gente sia così indignata da quanto è successo.

Alessandro ha detto...

Diciamo che visto il successo mediatico di nazingher mi si è un pò guastata la festa. Oddio basta spegnere la TV. Comunque mi da più fastidio sentire insultare i docenti che fecero la prima lettera contro la visita. Si trattava di un messaggio chiaro e argomentato che meritava di essere considerato a parte rispetto alle diatribe politiche che tanto si sa come vanno...