sabato, luglio 07, 2007

dimissioni

Cari kilombisti, mi dimetto da redattrice (e da kilombo)
Lo so che un impegno preso va portato a termine, lo so che con delle dimissioni manchero' di rispetto a chi ha creduto che avessi le caratteristiche (palle) per reggere qualsiasi tempesta, ma se una tempesta puo' essere superata, una alla settimana, non dettate da motivi politici o seri ma da atteggiamenti paranoici e infantili, no.
Da parte mia non ne saprete di più perché sono sempre stata contro le piazzate e al "tizio ha detto tizio ha fatto" E' stupido e infantile, secondo me..e anche poco "deontologico"
Possiamo ben dire pero' che analizzando i fatti, che a questo punto non è un problema di sinistra radicale o di moderati, c'è gente e gente, persone e persone e spesso i comportamenti del rivoluzionario sono tali e quali a quelli del moderato... Nel bene e nel male, in positivo e in negativo. (Anche l'analisi politica di prima mattina, che volete di più :-D)
Un abbraccio, un bacio e un "dai non smadonnare" va a Samie, con la quale mi sono trovata in modo eccellente e forse proprio per lei ho posticipato questa decisione il più possibile.
Un saluto va agli altri redattori appena usciti con i quali si è riso, scherzato, lavorato in totale armonia e rispetto, con i quali le decisioni venivano concertate SEMPRE , rischiando magari di rallentare il lavoro ma con la certezza si fosse un gruppo, e con i quali non contava la propria idea politica (o l'idea personale su un blogger o gli scazzi con un blogger) ma il bene di kilombo e del rispetto della carta (o meglio della democrazia)
Un "tanta buona fortuna ragazzi" va a Jaco e Titollo che iniziano adesso il percorso.
Un ringraziamento ai tecnici è doveroso (vabè sembro raffaella carrà, ma mi sono appena svegliata e puntualmente incazzata indi prendete questo post per quel che è)
Ai compagni kilombisti, solo una richiesta, non fomentate i casini e non alzate i toni per questa mia uscita, ci rimetterebbe kilombo e quelli che stanno ancora lavorando per kilombo, stressando ulteriormente chi resta e facendo contento chi adora le polemiche.
Io purtroppo avvertire dovevo avvertire. Spero che il modo sia il più indolore per kilombo e per la redazione. Servirà a qualcosa il politically correct, spero. (perché ho i miei dubbi? :-D)
Ovviamente il mio saluto va anche agli amici kilombisti tutti, quelli con cui ho costruito un ottimo rapporto e quelli che non ho avuto la possibilità di conoscere per i più svariati motivi.
besos rojos
ladytux

Anna non vive, è da sola
si è già stancata di prenderci in giro
"e Luigi Nono è un coglione,
l'alternativa nella cultura
non è solo ideologia
l'alternativa è organizzazione"
Anna si arrabbia, basta parlare,
Anna si alza, andiamo via
e mentre la strada mi fa perdonare
c'è anna che brinda alla sua anarchia,
Anna imprendibile più di un momento,
Anna dà un bacio alla piazza e poi se ne va.

"tutti sono utili nessuno è indispensabile".

Aggiornamento: me ne vado solo dalla redazione, visto che in molti mi hanno fatto riflettere sulla non necessità di andarsene anche dall'aggregatore...
(probabilmente non ve ne frega nulla ma io l'errata corige dovevo metterlo)
besos rojos

16 commenti:

samie ha detto...

Ragazza, io ti uccido con le mie manine...ma che si fa così. Rientra subito in redazione che abbiamo (ho!) ancora bisogno di te.

Tisbe ha detto...

Mi dispiace tanto e ti comprendo (come non potrei ;-)
Però, se puoi, se te la senti, resta. Non è giusto che si dimettano sempre le persone più sensibili
Un abbraccio

ladytux ha detto...

@samie...decisione irrevocabile, prenderla è costato parecchio (e lo sai benissimo) e una volta presa quella resta, un abbraccio forte.

@tisbe...non è questione di sensibilità, ma di correttezza.
(tanto non uscirà mezza parola di più da qui)

pietro_d ha detto...

dispiace che una redattrice come te abbia lasciato. Non ti conosco molto, ma dalla tuo messaggio di dimissioni traspira una certa paura e amarezza per quel che sta diventando kilombo. Sono entrato da non molto, ma già ho notato come in questi mesi, sono cresciute le diatribe personali fra i kilombisti.... che hanno ridotto l'aggregatore ad un semplice asile infantile (con tutto il rispetto degli asili). Grazie per tutto il lavoro che hai fatto... noi non ce ne accorgiamo ma vi fate davvero un mazzo a gestire quella massa di sclerotici sinistri!

mario ha detto...

Mi spiace.E molto!

ladytux ha detto...

@pietro_d: io su kilombo non ho nulla da dire ne da eccepire, ha una carta e uno scopo bellissimi...delle mosse vanno fatte anche per il bene di kilombo.
@mario: lo sai che subentri tu vero?? o il particolare t'è sfuggito? a me no, per niente :-D

besos rojos
ladytux

conteoliver ha detto...

Mi dispiace...
ma ti capisco.

falecius ha detto...

Mi dispiace, anzi mi girano anche un po' le palle.
Ti direi di rimanere in Kilombo come semplice kilombista perché ogni contributo è comunque prezioso.
Poi, valuta tu. Ti ringrazio per il (buon) lavoro che hai fatto finora.
Un abbraccio.

tisbe ha detto...

sì, però io nn ho mica capito
che è successo stavolta!

Anonimo ha detto...

avresti bisogno di un urgente corso di aggionamento sulla linga italiana

ladytux ha detto...

@anonimo...(ma guarda un po')... cosa sarebbe la linga? Uso il mio socioletto non si puo'?Sai, quando ti svegli di sabato e la prima cosa che leggi sono stronzate e ti incazzi, scrivi senza pensare troppo alla forma. (visto poi che questa sarebbe casa mia...)
non c'hai niente da ffà?
bye

ladytux ha detto...

@tisbe...niente, non è successo niente. Kilombo ha bisogno di un po' di relax e non di polemiche.(imho)

Skeight ha detto...

Mi dispiace davvero...

supramonte ha detto...

sono arrivato tardi per dirti di restare almeno in kilombo. mi dispiace che una cosa inutile come le polemiche personali possa influire sulla voglia di fare delle persone. comunque grazie per tutti gli sbattimenti, quelli utili e quelli inutili.. mi mancherà averti in redazione.

Anonimo ha detto...

Se non comprendi che "linga" è un errore di battitura, problemi tuoi. Vuol dire che non ti basta studiare la grammatica e la sintassi.
Ricordati che la forma, quando si vuole esprimere un pensiero compiuto e a cui si attribuisce un dato valore, è di pari importanza del contenuto.
Già ti dissi alcuni mesi fa, che un blog è pubblico, non è come stare a casa propria e conversare in libertà con gli amici. Dovresti rendertene conto.
No, "non c'ho niente da fà"!!!!!!
Si scrive così
Germerosso

ladytux ha detto...

@germerosso...io comprendo che linga è un errore di battitura nel momento in cui il mio interlocutore non è un anonimo ma si firma, magari con una X.
Luogo pubblico, prova a dire ad un barista che deve dire o fare quel che dici tu..poi ci racconti com'è andata?
Ma veniamo al punto.
Sicuro che "c'ho" sia corretto? O forse non ci sono regole a riguardo? Illuminaci perché se ne discute da anni. Continuiamo: "non c'ho niente da fà, si scrive cosi'" dove sta scritto? (link grazie) Se proprio vuoi puntualizzare, ti dico che si tratta di una scrizione ortoepica, quindi scritta con la doppia F è perfetta, ma se invece è solo voglia di criticare, potresti incazzarti con Belli o magari più recente con Toto':"'A chesta recchia, dice, io nun ce sento, e si nun sente, tu ch'allucche a ffa'?" :-D
(cogliere forma e contenuto)
Se vuoi possiamo andare a discutere dell'"ignoranza" del Cellini sulla presenza, nei suoi scritti, dell'h davanti all'ausiliare avere qualche volta si, qualche volta no..
Ecco, dacci la tua interpretazione su queste forme, sarebbe molto interessante, sai?
Dai, ritenta, sarai più fortunato, hai sbagliato bar.
besos rojos
ladytux